Quando la nostra vita è caratterizzata da stili di vita stressanti, eccessi alimentari o pranzi veloci e carenti dei nutrienti indispensabili all’organismo, permanenza in ambienti urbani inquinati (traffico, rumori, smog) oppure da consumo di alcol o tabacco, ma anche da terapie farmacologiche croniche o saltuarie, pensieri ricorrenti ed emozioni correlate… il nostro organismo accumula tossine e reagisce fisiologicamente per eliminarle.

Quando l’organismo si trova in situazioni di disequilibrio, la vitalità generale diminuisce e la facoltà di resistere agli attacchi ambientali e atmosferici si riduce.

Allo scopo di eliminare tali tossine e tornare allo stato di equilibrio (ovvero omeostasi), l’organismo adotta strategie fisiologiche quali:

  • presenza di muco
  • difficoltà digestive
  • gonfiori addominali
  • mal di testa ricorrenti
  • alito cattivo
  • pelle opaca irritata o con prurito diffuso
  • acne
  • capelli appesantiti o grassi
  • forfora
  • unghie fragili
  • febbre
  • infezioni batteriche ricorrenti
  • alterata attività intestinale
  • dolori muscolari e articolari
  • cellulite
  • stanchezza immotivata
  • nervosismo e malesseri ricorrenti
  • mal di testa ricorrenti

Per poter assolvere ai molteplici impegni quotidiani (lavoro, famiglia, sport, tempo libero, relazioni personali) in tali situazioni di malessere, che sono generiche e aspecifiche, siamo portati di istinto ad assumere farmaci (antiinfiammatori e antidolorifici) con lo scopo di bloccare i sintomi e continuare la nostra attività.

Così facendo, però, blocchiamo il fisiologico lavoro di disintossicazione messo in atto dall’organismo e agevoliamo il permanere delle tossine dentro di noi: a lungo andare le tossine si depositano, rallentano e alterano il fisiologico funzionamento del nostro organismo. Conseguenza inevitabile? Prepariamo la strada per l’insorgere della malattia.

Osserviamo il malessere con occhi nuovi e impariamo ad ascoltarci: sosteniamo il lavoro degli organi deputati all’eliminazione delle tossine detti organi emuntori (fegato, sistema linfatico, reni, cute ma anche intestino e polmoni). Esistono estratti vegetali specifici in grado si sostenere e favorire i processi di depurazione e di drenaggio del nostro organismo.

Il nostro organismo per funzionare correttamente deve eliminare ogni giorno dalle cellule (tessuti e organi) le scorie metaboliche, ovvero le tossine, e per sostenerlo è necessaria un’azione profonda attuata attraverso il drenaggio.
Drenare significa eliminare le tossine e i liquidi in eccesso e coinvolge tutti gli organi deputati a tale funzione.

Il drenaggio infatti è un’azione sistemica che coinvolge l’intero organismo: stimola l’eliminazione centrifuga delle tossine e delle scorie metaboliche dall’interno delle cellule verso l’esterno trasportandole, grazie all’azione specifica degli organi emuntori, fuori da tutti i tessuti e gli organi.

Aiutiamo quindi il drenaggio dell’organismo con estratti vegetali specifici che favoriscono le funzionalità degli organi emuntori, in questo modo teniamo allenato il nostro organismo.

Quando il drenaggio fisiologico non è più in grado di provvedere all’eliminazione delle tossine Pegaso propone:

Big title goes here

CONSULENZA ONLINE

I nostri esperti sono a tua disposizione!